La sezione Molise della SIPBC onlus, martedì 23 Ottobre 2018 alle ore 17.30 presso il Circolo Sannitico in piazza Pepe a Campobasso presenta il libro “Processus super Archiepiscupatu Beneventano”.
Nell’opera viene affrontato un problema legato al mondo medievale del Molise.
Il testo offre una chiara visione degli interventi che la Chiesa di Roma pose in essere per rafforzare il proprio potere politico e della posizione assunta dal clero latino nelle aree dove maggiormente continuava a essere l’influenza bizantina, soprattutto dopo lo scisma di Michele Cerulario.
La ricerca dell’autore, incentrata sulla diocesi di Limosano, trova conferma emblematica nei casi del monaco Leone e del presbitero Benedetto che, nel 946, assunsero rispettivamente la carica di vescovo di Trivento e di Termoli, in assenza di chiara approvazione di papa Agapito II.
Di questi primi tentativi dell’arcivescovado beneventano, sostanzialmente riusciti, di cancellare tutti gli spazi che il rito grecanico ancora occupava nella provincia beneventana e in particolare il Molise, resta poco: non così nella diocesi di Limosano che, oggi, in virtù di questa ricerca, ritrova parte del suo ruolo storico.
A commentare il libro dello storico Francesco Bozza, interverranno, S. E. Giancarlo Bregantini, arcivescovo metropolita di Campobasso – Bojano e il prof. Gianfranco De Benedittis, direttore della rivista “Considerazioni di Storia ed Archeologia”, che ha una precisa linea editoriale: contribuire, attraverso pagine non certo facili per il grande pubblico, alla storia italiana, attraverso testi che riguardano il Molise.