Società per la Protezione dei Beni Culturali Sezione regionale Veneto
24 marzo 2018 – ore 17:00 
conferenza pubblica – entrata libera

GLI EVANGELIARI PREZIOSI

Relatore Dott. Alberto Bordignon
Socio SIPBC Onlus – Sezione regionale Veneto
Moderatore Dott. Gaetano Calcaterra
Presidente SIPBC Onlus – Sezione regionale Veneto

presso la sede della Società letteraria di Verona
Piazzetta Scalette Rubiani 1, 37121 – Verona
sala “Carlo Montanari”
in collaborazione con la Società letteraria di Verona

 

ALBERTO BORDIGNON
Si è laureato in Conservazione dei Beni Culturali con il massimo dei voti e la lode, presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia, con una tesi dal titolo “Oreficeria sacra dell’Altopiano dei Sette Comuni. Storia e catalogazione” relatrice prof.ssa Anna Maria Spiazzi, già Soprintendente per i Beni Storico Artistici del Veneto, correlatori prof. Sergio Marinelli e dott.ssa Letizia Caselli.
Ha collaborato nella catalogazione del mobilio di Villa Emo a Fanzolo (Tv)
I suoi interessi di ricerca sono rivolti alla storia delle arti decorative in particolare alle arti preziose: oreficeria, argenteria, gioielleria; si interessa inoltre di arte medievale e moderna, d’iconografia ed al rapporto fra arti e liturgia. Collabora con riviste d’arte fra le quali: Patrimonio d’Oreficeria Adriatica – rivista dedicata alla conoscenza, allo studio ed alla valorizzazione delle arti preziose, Venezia Arti – rivista del dipartimento d’arte dell’Università di Ca’Foscari e Verona Illustrata rivista del Museo di Castelvecchio. Membro dell’Associazione Amici dei Musei e dei Monumenti di Bassano del Grappa e della Società Italiana per la Protezione dei Beni Culturali. Fra i suoi ultimi lavori di ricerca si segnala lo studio: Le coperte preziose degli evangeliari all’interno del libro Evangeliario. Il libro della buona notizia, a cura di Alberto Vela, per Edizioni Messaggero Padova. Dal 2014 collabora con Laura Caliendo, orafa e designer aquilana, nella progettazione della “Croce del Perdono” memento della Perdonanza Celestiniana che da 723 anni ci celebra a L’Aquila.
GLI EVANGELIARI PREZIOSI
Attraverso un excursus di straordinarie opere d’arte, si traccerà, seppur in modo limitato, un percorso artistico legato al mistero liturgico cristiano, cercando di comprendere il senso di bellezza e splendore che nel corso dei secoli si è celebrato nelle chiese, ed ha portato alla creazione di straordinarie opere d’arte destinate al culto. L’itinerario fra Oriente ed Occidente di concetti teologici, stilemi artistici e tecnici di lavorazione dei materiali preziosi ha condotto artisti di varie epoche ed ambienti culturali a realizzare straordinari capolavori, testimoni indiscussi della fede e dell’arte del loro tempo e della munificenza e raffinatezza intellettuale dei loro committenti.
Tali manufatti nella loro accuratezza esecutiva, nella ricercatezza degli effetti compositivi, cromatici ed ornamentali lasciano intuire una continua ricerca di bellezza ideale che si esplica nell’uso magistrale dell’ oro, dell’argento, dell’avorio e delle pietre preziose; non mera ostentazione della ricchezza ma simbolica e trascendente manifestazione del divino e sacralità della Parola, un affacciarsi del Cielo sulla terra. Un percorso affascinante ed insolito per ampliare la visione su aspetti culturali ed artistici spesso sottovalutati e sconosciuti.