Nella meravigliosa cornice di Castelvecchio in Verona, sede del Circolo Unificato, avrà luogo il 15 ottobre 2019 alle ore 17:30 la conferenza  dal titolo: ”Jus in bello e Jus ad Bellum”, sottotitolo: Le Forze Armate italiane e il Diritto Internazionale Umanitario.

L’idea nasce dalla collaborazione fra l’Associazione Forze Armate e di Polizia, e la SIPBC Sezione regionale Veneto grazie al Delegato SIPBC di Verona Ten. Col. dott. Amedeo De Maio.

Le Forze armate. impegnate fuori dai confini nazionali, operano nell’ambito delle crisis response operation, in una altalenante condizione che muove dal peacekeeping al peace enforcing, la cui ossatura giurisprudenziale, applicabile nei casi di reati commessi dal personale militare, è riconducibile  ad una serie di principi consuetudinari propri del diritto internazionale pubblico e dai codici penali militari di pace e di guerra. In quest’ambito è opportuna  anche la conoscenza della normativa sulla Protezione dei Beni Culturali sia in tempo di pace sia in tempo di guerra.

Relatori:

Gen. C.A. Giuseppenicola Tota, Comandante del COMFOTER SPT, fornirà, nel corso della fase introduttiva, alcuni elementi conoscitivi dei teatri operativi attualmente d’interesse delle Forze armate e loro eventuali correlazioni.

Dott. Vincenzo Santoro, Presidente del Tribunale Militare di Verona, si occuperà dell’applicazione del diritto penale militare (di pace e di guerra) ai contesti operativi e loro differenze.

Prof.ssa Ida Caracciolo, data la poliedrica esperienza, parlerà di diritti umani, diritto internazionale umanitario e le funzioni dei tribunali e corti internazionali.

Col. CRI (ris) Riccardo Romeo Jasinski, Presidente della Società Italiana per la  Protezione dei Beni Culturali in Toscana , riferirà della protezione dei beni culturali durante le fasi del conflitto ed in ogni tempo.